copertina di Silvano Zucal

Silvano Zucal


Protagonisti

Silvano Zucal, nato nel 1956, si è laureato all’Università di Bologna nel 1980 (dal suo lavoro di tesi è nato il suo primo libro La teologia della morte in Karl Rahner, EDB, Bologna 1982). Dopo aver insegnato per cinque anni filosofia e storia nei Licei, diventa ricercatore nel 1987. Dal 2001 è professore di Filosofia teoretica e di Filosofia della religione all’Università di Trento. Ambiti di ricerca:

pensatori e pensatrici:

Karl Rahner, Romano Guardini, Hans Urs von Balthasar, Dietrich Bonhoeffer, Ferdinand Ebner, Martin Buber, María Zambrano, Paul Ludwig Landsberg, Carl Dallago;

tematiche: “Brenner-Kreis”, filosofia del silenzio, filosofia della parola, pensiero dialogico, angelologia filosofica, cristologia filosofica, lettura filosofica della preghiera.

Pubblicazioni più importanti: L’interpretazione teologica di Hegel nel primo Balthasar, Studio Editoriale di Cultura, Genova 1985; Romano Guardini e la metamorfosi del “religioso” tra moderno e post-moderno. Un approccio ermeneutico a Hölderlin, Dostoevskij e Nietzsche, Quattroventi, Urbino 1990; Romano Guardini, filosofo del silenzio, Borla, Roma 1992; Ferdinand Ebner. La nostalgia della parola, Morcelliana, Brescia 1999; Lineamenti di pensiero dialogico, Morcelliana, Brescia 2004; María Zambrano. Il dono della parola, Bruno Mondadori, Milano 2009; L’Angelo nel pensiero contemporaneo, Morcelliana, Brescia 2012; Preghiera e filosofia dialogica, Morcelliana, Brescia 2014. In corso di pubblicazione: Filosofia della nascita.